ESCLUSIVO – Massucci (Viminale): “Club e ultras, contatti mai interrotti”

sport_ultras_polizia_fotoskySeguimi su Twitter e Facebook

“Il contenuto si commenta da solo. E’ un fatto grave che purtroppo è già accaduto”. Dice così Roberto Massucci, numero due dell’Osservatorio del Viminale sulle manifestazioni sportive che a Radio 24 prova a spiegare come è possibile che gli stadi italiani non riescano a depurarsi da strascioni e cori indecenti. Torino e la scritta su Superga sono solo l’ultimo esempio. Purtroppo. Ma anche il punto di partenza per fare una riflessione sulla difficoltà di bonificare quelle zone franche che restano le curve ultrà.

Massucci, come è possibile che non si riesca ad evitare l’ingresso di questi striscioni?

“Noi abbiamo varato una normativa che impone un meccanismo autorizzatorio che fa capo alle società sportive e che deve servire a verificare che non ci siano messaggi negativi o offensivi, che ci sia posto negli stadi e che siano anti-incendio. Chi infrange queste regole crea delle situazione di pericolo oltre che di vergogna. Credo che ci sia un problema abbastanza diffuso sul quale stiamo lavorando e sul quale bisogna che tutti mettano impegno in maniera decisa che è la consapevolezza che per andare allo stadio bisogna rispettare le regole”

Le norme che per molti sono antidemocratiche…

“Mi sembra che anche in chi commenta le regole che facciamo ci sia un po’ di leggerezza. La legalità e il rispetto delle regole sono cose troppo importanti per essere liquidate in chiacchierate da bar e mi riferisco a chi aveva bollato come liberticida la normativa sull’ingresso degli striscioni negli stadi”

Dunque c’è una responsabilità diretta delle società quando accade?

“Conoscendo i percorsi di legalità della Juventus escluderei che ci siano responsabilità nel caso di Torino. Può accadere che succeda anche questo. Certamente c’è una propensione ad infrangere le regole da parte dei gruppi ultras o meglio di alcune frange di questi gruppi di tifosi che rifiutano categoricamente il rispetto delle regole”

Come è possibile che striscioni di 30 metri entrino in stadi in cui è difficile far entrare un ombrello si piove?

“Ci sono tanti sistemi. A volte vengono portati a pezzi, a volte entrano in stadi che non sono adeguatamente gestiti prima della partita… Ci sono accertamenti in corso e si lavorerà per accertare chi ha esposto lo striscione e per capire come questo striscione è entrato. Le norme ci sono e le tecnologie anche, quindi cerchiamo di dare delle risposte. Fino ad oggi è sempre stato così. Fino ad oggi tutti coloro che hanno commesso illegalità all’interno dello Juventus Stadium sono stati identificati”

Le multe della Giustizia sportiva per episodi di questo genere sono assolutamente inadeguate. Bisogna rivedere il tariffario?

“La Giustizia sportiva è un ordinamento autonomo e le valutazioni sono fatte in altre sedi. Noi lavoriamo gomito a gomito con la Procura federale e i nostri atti confluiscono anche nei procedimenti sportivi e questo serve anche a dare la corretta dimensione alle sanzioni che vengono comminate”

Quasi sempre si fa valere il beneficio della ‘fattiva collaborazione’ delle società. Non è troppo comodo?

“La fattiva collaborazione delle società è un aspetto importante sul quale abbiamo anche invitato gli organi della giustizia sportiva a effettuare delle riforme che sono state fatte. L’esimente serve ad evitare che il meccanismo della multa diventi un meccanismo ricattatorio”

C’è la sensazione che società e tifoserie ultras rimangano tuttora vicini. Troppo vicini…

“Sensazione che i rapporti tra club e mondo ultrà si siano interrotti? No, non abbiamo questa sensazione e anzi siamo certi che questo tipo di rapporti continuano”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: