Un arbitro ammette un errore. Allora si può…

Seguimi su Twitter e Facebook

Allora si può? Allora non è impossibile che un arbitro vada davanti alle telecamere e ai giornalisti ad ammettere un suo errore? E’ successo a uno dei numeri uno al mondo come il tedesco Stark dopo Borussia Dortmund-Wolfsburg. 

Stark ha sbagliato favorendo in maniera evidente il Wolfsburg concedendo un rigore che non c’era per fallo di mano ed espellendo Schmelzer. “E’ stato un mio sbaglio, mi dispiace, purtroppo le immagini parlano chiaro” ha dichiarato dopo la gara. Parole che eviteranno la squalifica ingiusta del giocatore e che hanno attenuato immediatamente le polemiche sugli errori.

Quanto sarebbe servito un atteggiamento simile da parte di Tagliavento dopo Juventus-Inter o di altri arbitri finiti nella bufera nella nostra serie A in questa stagione? Molto, ma i vertici dell’Aia continuano a insistere che non sarà consentito di parlare fino a quando il clima non sarà svelenito. E, soprattutto, la differenza è nel dover ammettere l’errore. In Germania a Stark riesce. In Italia no ed ogni settimana si assiste a dichiarazioni auto-assolutorie da parte di direttori di gara, designatore e capo degli arbitri. Davvero un altro mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: