RETROSCENA – La farsa di Cagliari-Juve e quello che Cellino non dice

Is ArenasSeguimi su Twitter e Facebook

La telefonata da parte della Lega Calcio alla Juventus per capire se esistevano i margini per riportare la sfida contro il Cagliari nella sede naturale di Is Arenas c’è stata. E’ partita dal telefono di via Rosellini giovedì mattina presto presto destinazione Torino. “Il sindaco ha firmato per l’agibilità ieri sera. Siete d’accordo se spostiamo di nuovo il tutto?”.

La risposta dall’altra parte della linea è stata, però, netta: “No grazie. Si resta a Parma perché ci siamo già organizzati”. E così l’ipotesi che la partita si giocasse a Quartu e non al Tardini è caduta all’ora di colazione e a sera tardi Cellino ha potuto sfogarsi raccontando che era stata la Juventus ad opporsi al nuovo trasferimento.

Una ricostruzione dei fatti che risponde alla realtà solo in parte. E’ vero che la Juventus ha esercitato un suo diritto e dopo la comunicazione della Lega Calcio aveva il diritto/dovere di essere interpellata. Il dubbio che abbia preferito evitarsi una gara in trasferta in uno stadio pieno ed entusiasta è ovviamente lecito ma rimane nel campo delle malignità.

Quello che, invece, Cellino non ha detto è che la firma del sindaco di Quartu Contini, da sola, non bastava a sanare la situazione amministrativa di Is Arenas. Arrivata intorno alle 18 di mercoledì avrebbe dovuto passare al vaglio di Prefettura e organi tecnici. Nel frattempo la Lega Calcio si era cautelata con il Tardini di Parma (e il sì non era scontato).

Semmai resta da capire perché non si sia potuto optare per Trieste. La Questura ha spiegato che “il Rocco attualmente non è idoneo a ospitare incontri della serie A di calcio”  in quanto “è ancora in corso la procedura per l’assegnazione dei lavori necessari per la sistemazione dell’impianto di video sorveglianza dello stadio che non è attualmente funzionante, mentre l’utilizzo dei tornelli per l’ingresso degli spettatori avviene con sblocco manuale militando la locale società Triestina Calcio nel campionato dilettanti di Eccellenza”.

Una situazione quanto meno paradossale considerato che il Cagliari è stato iscritto a questo campionato proprio indicando lo stadio di Trieste come sede per gli incontri casalinghi altrimenti avrebbe rischiato l’esclusione. Risulta che ad agosto la Triestina militasse sempre nei Dilettanti. Era a norma allora il Nereo Rocco che oggi improvvisamente non va più bene?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: