Il tramonto di Strama

JonathanSeguimi su Twitter e Facebook

Sì va bene, se un giocatore sbaglia un gol come quello che si è mangiato Jonathan a porta spalancata che colpa ne ha l’allenatore? E se Palacio cade invece di tirare in porta? Poche colpe, forse nessuna. Ma il crollo dell’Inter a Udine costringe a fare una riflessione profonda su Stramaccioni che ora ha davvero gettato via il credito (e i punti) accumulati nei primi due mesi di campionato. Quello che è successo da Torino in poi non è un caso e non può essere colpa della sfortuna e degli episodi arbitrali come il tecnico ha fatto con durezza al Friuli.

Ecco il suo sfogo contro Giannoccaro: “Non siamo fortunati nelle decisioni arbitrali. L’episodio di Palacio del primo tempo avrebbe cambiato partita.  Palacio è un giocatore correttissimo, taglia la strada volontariamente a Domizzi e viene sbilanciato. Questo è rigore ed espulsione e invece è stato ammonisto per simulazione. Incredibile. Non capisco. E’ strano. Sospetti? Arbitri in buona fede ma è innegabile che ci sono valutazioni sfortunate… Fuorigioco di Palacio? Che lo fischi… Quello dopo è rigore. Anche le ammonizioni… Allan su Guarin era giallo e nel secondo tempo è stato di nuovo ammonito”.

E’ tutta l’Inter infuriata. L’episodio del primo tempo (contatto Domizzi-Palacio) viene definito “una beffa per i nerazzurri” dal sito ufficiale (vedi foto).

Sito InterTorniamo a Torino. Era il 3 novembre e sembra passato un secolo. Da quella sera i numeri sono impietosi: 8 punti in 8 partite, 2 vinte (Napoli e Palermo in casa), 2 pareggiate e 4 perse. Tutte in trasferta e tutte consecutivamente, che diventano 5 considerata anche la caduta di Kazan in Europa League.

Per dare una misura della crisi basta ricordare che dopo le prime 8 giornate di campionato il Milan aveva racimolato 7 punti, perso 5 partite con 9 gol fatti e 10 subiti. Era la notte del k.o. all’Olimpico contro la Lazio e Allegri era sul punto di essere esonerato. Un dead man walking senza futuro e, forse, senza presente.

Il paragone serve per spiegare che probabilmente, smessi i panni della rivelazione, sarà il caso di cominciare a farsi due domande anche su Stramaccioni che sta faticando a gestire questa crisi profondissima. Se allora Allegri meritava l’esonero, oggi per Stramaccioni il discorso merita di essere aperto?

L’Inter è crollata a Udine dove si era presentata con tre (scarsi) soli giorni di allenamento. Gli altri sono ritornati dalle vacanze tra il 27 e il 29 dicembre. I nerazzurri il 2 gennaio per poi scoprire di avere 10 infortunati c0mpreso Milito fuori per un improbabile affaticamento muscolare. Se è vero che è stato il gruppo dei sudamericani a ‘imporre’ uno stop così lungo Stramaccioni è doppiamente colpevole. Se ha deciso lui insieme al suo staff è stato un errore grave.

Poi c’è la questione-Sneijder. E’ fuori per scelta della società ma Strama ci ha messo il cappello tecnico e ora la decisione appare quanto mai inaccettabile. Come il marito che si taglia i cosiddetti per fare un dispetto alla moglie. A Udine nel finale è stato lanciato Duncan al posto di Gargano. Era già accaduto con Chivu centrocampista contro il Genoa e arrangiamenti vari a Parma, Roma contro la Lazio e Bergamo.

I numeri continuano a dire che l’Inter senza Sneijder va meglio di quella con lui in campo: 1,93 punti a partita in campionato contro 1,50. Però un tecnico di maggior peso ed esperienza avrebbe forse chiesto e ottenuto in società una gestione differente della vertenza con l’olandese. Ce lo vedete Mourinho o Mancini accettare supinamente di perdere il giocatore più importante senza fiatare mentre alla squadra viene chiesto di essere l’anti-Juve.

La verità è che Stramaccioni e chi lo circonda si era convinto di poter fare a meno di Wes. Non era vero. I risultati lo hanno dimostrato impietosamente e adesso tornare indietro non si può. Però anche questo è un errore da matita rossa e a questo punto la domanda su Strama è legittima: fosse Allegri in questa situazione cosa si direbbe sulla solidità della sua panchina?

Annunci

Comments

  1. Simulazione palese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: