Bari chiude l’inchiesta. Che succede a Ranocchia e Conte?

Inter - RomaSeguimi su Twitter e Facebook

E’ arrivata la svolta di Bari e, tempi di prescrizione permettendo, ora arriveranno anche le ripercussioni sportive. Palazzi ha tempo quattro mesi per sentire i tesserati e istruire i processi. Cosa succederà? Difficile dirlo ora, ma il punto di partenza è che non necessariamente essere stati esclusi dall’elenco degli indagati a Bari significa che non ci saranno problemi con la giustizia sportiva. Tre distinti avvisi di conclusione delle indagini a carico di 36 persone, tra cui 27 calciatori in attività ed ex calciatori, sono stati notificati in tutta Italia dai carabinieri di Bari al termine di distinti filone d’indagine sul calcioscommessse della procura pugliese. Il reato contestato agli atleti è il concorso in frode sportiva.

Questo lo sviluppo che era atteso da qualche giorno. Per quanto concerne il primo filone, sono 27 gli indagati nell’ambito delle inchieste sulle gare Bari-Treviso e Salernitana-Bari. Nell’elenco non ci sono i nomi dell’allenatore della Juventus Antonio Conte e dell’ex difensore biancorosso Andrea Ranocchia che, dunque, escono puliti dall’inchiesta penale.

Per quanto concerne il fascicolo sulle gare Bari-Sampdoria e Palermo-Bari gli indagati sono 6, tra cui i calciatori Parisi, Esposito, Bentivoglio e Guberti. Notifica di chiusura anche riguardo il terzo filone, quello che coinvolge i tre capi Ultras del Bari.

Una vicenda iniziata con Bari-Treviso e con la promessa di soldi in cambio di una vittoria per la salvezza. Precedente poi ripetuto in fotocopia prima della gara contro la Salernitana in cui alcuni giocatori campani avrebbero chiesto ai baresi di perdere apposta.

Incontro in autostrada per la trattativa agevolata dal gemellaggio tra le due tifoserie. Conte? I magistrati hanno appurato che il tecnico venne tenuto all’oscuro di tutto e lui stesso lo ha ribadito con forza nell’interrogatori in gran segreto davanti al capo della Procura di Bari, Antonio Laudati.

L’accordo tra i giocatori del Bari e quelli della Salernitana prevede il pagamento di circa 300mila euro. I baresi ne parlano in una riunione di spogliatoio in palestra in cui – secondo la Procura – tre giocatori (Ranocchia, Gazzi e Barreto) rifiutano i soldi. Abbastanza per uscire puliti dall’inchiesta penale dove il reato contestato è frode sportiva. Non sufficienti, forse, per evitare un deferimento per “omessa denuncia”.

E’ questo il nodo che Palazzi si troverà ad affrontare nelle prossime settimane. Ranocchia si è sempre proclamato assolutamente sereno e all’oscuro di tutto. Molto potrà essere chiarito dalla lettura integrale del materiale mandato da Bari alla Figc, però è scontata un’audizione per il difensore dell’Inter e forse anche per Conte. Il processo potrebbe essere celebrato subito dopo la fine del campionato.

I dettagli dell’ordinanza di Bari nell’articolo della Gazzetta del Mezzogiorno. Clicca qui

Per leggere l’elenco completo degli indagati clicca qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: