La parabola di Giovinco

SOCCER: TIM CUP; JUVENTUS-MILANSeguimi su Twitter e Facebook

La parabola della punizione che ha battuto Amelia, rimettendo la Juventus in carreggiata dopo l’inizio-choc della sfida con il Milan, può essere presa come parabola della stagione di Giovinco. Da investimento a top player passando per delusione, quella che i tifosi bianconeri avevano espresso dopo i primi mesi conditi di reti (poche) e gol sbagliati (troppi). Adesso Giovinco si sta prendendo la scena e ha imparato a segnare anche quando conta. E’ arrivato a quota 10 ed è il marcatore principe della squadra.

Ha segnato più degli altri attaccanti: Quagliarella è a 9 centri, Vucinic a 7, Matri a 3 e Bendtner fermo malinconicamente a quota 0. Dietro a lui anche Vidal (9), Marchisio e Pirlo (5).

Continua anche a essere il più utilizzato (1.733 minuti in campo) segno che Conte si fida di lui e lo ha fatto anche quando le cose non andavano benissimo. Basti ricordare le critiche per i gol sbagliati in Champions League che hanno quasi portato all’eliminazione della Juventus nel girone.

La differenza rispetto all’autunno è che con l’inverno Giovinco è sbocciato. Non solo va a rete con continuità, ma ha imparato a segnare gol decisivi. Non era mai accaduto da agosto a novembre ed è successo ben tre volte nelle ultime 4 apparizioni.

Seba ha firmato la vittoria negli ottavi di Coppa Italia contro il Cagliari (1-0), realizzato il momentaneo vantaggio contro la Sampdoria in campionato nel giorno dell’Epifania su calcio di rigore e, contro il Milan in Coppa Italia, rimesso le cose a posto pareggiando il vantaggio di El Shaarawy.

Prima di questo triplo colpo le sue reti erano sempre arrivate a gara conclusa: Udinese, Roma, Pescara, Torino in campionato, Nordsjaelland e Chelsea in coppa. La domanda in mezzo al mercato di gennaio è, dunque, se il riforire di Giovinco possa allontanare l’ipotesi di un investimento da top player subito.

Adesso che è decisivo ha senso portarsi in casa un numero uno confinandolo in panchina? Domanda dolce e impegnativa al tempo stesso. Marotta, Conte e Paratici hanno un paio di settimane per rispondere.

SOCCER: TIM CUP; JUVENTUS-MILAN

 

SOCCER: TIM CUP; JUVENTUS-MILAN

SOCCER: TIM CUP; JUVENTUS-MILAN

FBL-ITA-CUP-JUVENTUS-AC MILANPer vedere la fotogallery di Juventus-Milan clicca qui

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: