DOSSIER – La moviola della Lazio…

Fuorigioco LazioSeguimi su Twitter e Facebook

Una grande squadra che sta facendo un campionato straordinario. Ma anche tante polemiche che l’anno seguita in questa prima metà di stagione e il sospetto che viene sollevato dai tifosi di Juventus e Napoli che dietro alla corsa della Lazio ci siano anche circostanze favorevoli sotto forma di chiamate arbitrali che hanno aiutato Petkovic. L’aggancio alla prima posizione (virtuale) è stato mancato però anche per una svista a Palermo…

Un tema caldo ora che la Lazio si è inserita nella lotta per lo scudetto. Ecco allora il dossier delle gare in qualche modo condizionate da errori dei direttori di gara (pro e contro).

Atalanta-Lazio 0-1 (Gervasoni) – Il gol che decide l’incontro è viziato da un tocco di mano di Mauri che poi serve Hernanes (posizione regolare).

Lazio-Siena 2-1 (Russo) – Sullo 0-0 Pegolo in uscita ostacola Mauri impedendogli di arrivare sul pallone. Mancano punizione e cartellino rosso per il portiere. L’arbitro sbaglia quando nella ripresa nega un rigore a Calaiò (fallo di Biava) ammonendolo pure per simulazione.

Fiorentina-Lazio 2-0 (Bergonzi) – Dubbi sul vantaggio viola: Jovetic è in fuorigioco sul tiro di Ljajic e sembra attivo. Nella ripresa non concesso un netto rigore alla Lazio per tocco di braccio di Cuadrado e subito dopo annullato un gol di Mauri per fuorigioco inesistente. La gara era sull’1-0 per la Fiorentina. Ci poteva stare anche un rigore per tocco di Biava su Jovetic.

Lazio-Roma 3-2 (Rocchi) – Spinta leggera di Lamela in occasione del gol (convalidato) del vantaggio della squadra di Zeman anche se pure Lulic si aiuta e Dias fa blocco sospetto su Burdisso in mezzo all’area.

Lazio-Parma 2-1 (Guida) – L’arbitro grazia Biava dal secondo cartellino giallo un minuto dopo averlo ammonito per mani: ci stava dopo un fallo su Parolo. Lo stesso Biava segna il gol dell’1-0 dopo che la palla gli schizza sulla mano: distanza minima e può essere considerato involontario.  Il Parma protesta a ragione per un netto mani di Klose nei pressi della sua porta sugli sviluppi di un cross: era rigore.

Lazio-Inter 1-0 (Mazzoleni) – La Lazio chiede rigore per un tocco di Pereira su Klose che accade fuori area: sbagliato comunque non fischiare nulla. L’Inter protesta per un contropiede di Milito fermato per una sbracciata su Biava e nel finale per una netta trattenuta ai danni di Ranocchia: era rigore.

Lazio-Cagliari 2-1 (Orsato) – Decisivo al 38′ st il rigore che Orsato concede per un tocco in uscita di Agazzi su Klose che lo ha scavalcato con un pallonetto destinato sul fondo. Palla ancora in gioco o no? Decisione al limite che consente alla Lazio di pareggiare e porta all’espulsione di Agazzi.

Lazio-Atalanta 2-0 (Peruzzo) – La rete che sblocca e decide l’incontro nel finale nasce da un netto controllo di mano di Floccari che poi scaraventa in rete. Proteste furibonde degli atalantini e anche Floccari ammette che forse ha toccato il pallone. Era da annullare.

Palermo-Lazio 2-2 (Rocchi) – Annullata una rete regolare di Floccari per fuorigioco (vedi foto fermo immagine Mediaset Premium): era il 16′ del secondo tempo e la squadra di Petkovic vinceva 1-0. Nel finale contatto Munoz-Floccari in area di rigore e penalty per il 2-2.

Tirando le somme fa nove partite con gli arbitri nel mirino. In sei occasioni la Lazio può dire di essere stata favorita e due volte (Firenze e Palermo) danneggiata. Va dato merito a Lotito di non aver protestato al Franchi. I conti, però, sono questi. Quanti punti in più sono valsi quei fischi?

Annunci

Comments

  1. manca il rigore dato a Klose domenica scorsa…..

    • Massimiliano says:

      Giò, ciuccia. Il rigore c’era tutto. Sei buffone (e credo sottospecie di napoletano) come Capuano, al quale risponderò in privato. Roma e Napule merda.

  2. quali sarebbero queste sei partite ?
    io ne ho contate a malapena due, come due sono quelle in cui e’ stata sfavorita.
    il tocco di mano a bergamo e’ pura fantascienza, e’ nettamente con la spalla.
    il tocco di pereira su klose era in area, andatevi a rivedere le immagini.
    milito mette le mani in faccia a biava e lo spintona a tre metri di distanza, non era fallo quello?
    il siena doveva stare in 10 dal 20′ del primo tempo.
    col parma klose prende la palla con la mano girato di schiena, sfido chiunque a dimostrare la volontarieta’. rigore che gli viene dato successivamente per un contatto minimo tra mauri e sansone.
    il rigore con cagliari e’ stranetto, se continuate a sostenere il contario o siete degli incompetenti o siete in malafede.
    caro capuano, non faccia copia e incolla.
    si documenti, c’e’ youtube a portata di tutti.
    grazie
    Eagle70.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: