L’uscita a vuoto di Viviano

VivianoSeguimi su Twitter e Facebook

La maglia di una squadra di calcio è qualcosa di sacro, come può esserlo l’inno per una nazione. Ecco perché disonorarla è sbagliato così come sono da cancellare i fischi ormai di tradizione (non ovunque per fortuna) quando si eseguono gli inni.

Il gesto compiuto da Viviano al termine di Juventus-Fiorentina è stato notato da pochi ed è stata una fortuna (sequenza fotografica tratta da Tuttosport). Cosa è successo? Il portiere viola ha incrociato il compagno Borja Valero, che si era fatto consegnare la maglia da un avversario, gliel’ha presa, l’ha lasciata cadere e poi l’ha calpestata.

Seguiranno certamente smentite e spiegazioni. Verrà detto che l’intento non era quello di offendere e che in un momento di tranche agonistica può capitare di ‘spegnere’ il cervello. O anche, come fa Mourinho, che scambiarsi la maglia con l’avversario che ti ha appena battuto è un gesto di sottomissione inaccettabile per chi vuole vincere a tutti i costi.

Viviano sta passando un momento difficile a Firenze. Lui, da sempre tifoso della Fiorentina, quest’anno ha avuto la possibilità di difenderne la porta. Ha commesso qualche errore di troppo, frutto anche dell’emotività. Montella lo ha sottolineato e in gennaio ha rischiato di finire alla Roma chiudendo così con il suo sogno.

Il gesto dello Juventus Stadium conferma che non è capace di tenere sperato il cuore da ultras e i doveri di un professionista. Ha sbagliato, quasi certamente non pagherà nulla e altrettanto sicuramente non ha contribuito a migliorare l’immagine sua e del calcio italiano.

Viviano ci ha pensato un po’ e poi, attraverso il sito ufficiale della Fiorentina, si è scusato: “Non avevo alcuna intenzione di mancare di rispetto né a Pirlo, che stimo tantissimo, né alla Juventus né al pubblico di Torino”. Parole doverose, meglio del twwet rilanciato in mattinata facendo circolare (assumendola dunque come sua) la ricostruzione di FirenzeViola.it di quanto accaduto. Eccola: “Borja Valero, dopo aver scambiato la maglia con Pirlo, si avvia a salutare i tifosi viola. Al che,Viviano gli toglie la maglia dalla spalla ma solo per evitare che il suo compagno si presenti sotto la curva dei tifosi viola con una maglia bianconera. Quest’ultima resta a terra e poi verrà raccolta e recuperata dallo stesso Borja Valero”. Basta?

Annunci

Comments

  1. Un bon site de rencontre s’avère a être l’un des plus célèbres sites pour rencontre présente
    maintenant sur le l’internet. Grâce plus de 11, 000,000 membres, cette plateforme de rencontre compte une grande présence aux quatre coins du monde. L’objectif premier Un vrai site de rencontre est d’entraider les internautes a retrouver le ou la candidate idéal en vue de bâtir une relation sérieuse en dehors du Les service de rencontre en ligne. Toutefois, de multiples membres visitent ce site populaire en vue d’élargir leur cercle d’amitié. Pour allègé le travail de tous les internautes en ce qui est a trait de la premier contact, Un vrai site de rencontre suggérée une panoplie de service attrayant afin de maximiser les chances de produire la bonne rencontre dans un court laps de temps possible.

  2. It’s an remarkable post designed for all the web people; they will get advantage from it I am sure.

Trackbacks

  1. […] del calcio italiano. Anche l’episodio di Viviano e della maglia della Juventus calpestata (leggi qui) fa vergognare. Sarebbe bello che i Della Valle, che hanno molto argomentato intorno al nuovo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: