Se la A diventa la Padania League

VeronaSeguimi su Twitter e Facebook

C’è la prima volta storica con 5 derby per 5 città diverse ma, soprattutto, un dato che non dovrebbe far saltare di gioia Figc e Lega Calcio perché non è mai una bella notizia se la serie A si chiude in uno spazio geografico sempre più ridotto concentrando più di metà delle sue squadre addirittura in quattro sole regioni.

Non è una buona notizia ma è quello che sarà la serie A 2013-2014 che ha perso per retrocessione due squadre del Sud (Pescara e Palermo) e una toscana (Siena) e ha guadagnato Hellas Verona e Sassuolo più una terza che uscirà dai playoff con Novara, Brescia, Livorno ed Empoli.

Mezzo campionato si giocherà in Padania (in senso geografico e non politico): Torino e Juventus per il Piemonte, Genoa e Sampdoria in Liguria, Inter, Milan e Atalanta in Lombardia, Verona, Chievo e Udinese tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Salisse una tra Brescia e Novara sarebbero addirittura 11 su 20.

E se il confine si sposta si allarga all’Emilia Romagna si aggiungono Parma, Bologna e Sassuolo, tre squadre in un fazzoletto di poche decine di chilometri. La Toscana rischia il minimo storico: Fiorentina sicura e la speranza di aggiungere una tra Livorno ed Empoli. Poi c’è Roma con il suo derby e sotto la Capitale restano le briciole: Napoli, Catania e Cagliari.

Completamente tagliate fuori dal grande calcio regioni importanti come Puglia e Calabria. E’ completamente sparita la costa dell’Adriatico; retrocesso il Pescara, nulla dalle Marche e niente Bari, Lecce o Foggia. Complessivamente non si può dire che il calcio italiano ci abbia guadagnato anche se è ovvio che il risultato del campo è sacro e non possono esistere logiche geopolitiche che lo indirizzino.

A livello di numeri la retrocessione di Palermo (18.567), Pescara (12.379) e Siena (9.387) priva la serie A di tre piazze da complessivi 40mila spettatori di media a partita casalinga. L’Hellas Verona ha già numeri da massima divisione avendo fatto una media di 15.000 spettatori in serie B, ma il Sassuolo è un altro Chievo: 3.930. Tra le partecipanti ai playoff non si va oltre i 5.667 del Livorno. Probabile, insomma, che il saldo alla fine sia negativo ripercuotendosi sulla faticosa rincorsa al pubblico del nostro campionato-vetrina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: