Thiago, l’errore del Barcellona

Thiago AlcantaraSeguimi su Twitter e Facebook

Per capire il dramma (sportivo) che sta agitando la Catalogna basterebbe leggere le ultime due prime pagine di Sport. Nella prima c’è la volontà di Thiago Alcantara di lasciare il Camp Nou e cercare nuove sfide. Nella secondo, dopo la tripletta che ha schiantato l’Italia regalando alla Spagna il secondo titolo europeo Under 21, c’è l’invocazione che sale dalle ramblas in queste ore di festa: non si può lasciar partire un gioiello così.Invece accadrà quasi certamente e sarà un distacco doloroso per un club che pure in passato ha già visto partire alcuni dei suoi figli prediletti per non essere stato capace di scommettere su di loro. Quasi un controsenso per una dirigenza che ha fatto della cantera e della Masia un modo di vivere oltre che di costruire progetti tecnici meravigliosi. Però i precedenti di Fabregas, volato a Londra, o Yaya Tourè, diventato grande con il Manchester City, sono lì a dimostrare che anche i migliori a volte sbagliano.

Thiago Alcantara se ne andrà perché Tito Vilanova non lo ha valorizzato al meglio e lui teme di perdere il treno giusto in vista del Mondiale 2014 dopo aver assaggiato il piacere di indossare la Roja (3 presenze). Al momento dell’ultimo rinnovo del contratto, che scade nel 2015 e che gli porta 1,8 milioni di euro netti a stagione, il suo procuratore fece inserire una clausola per cui, se Thiago non fosse stato in campo in questa stagione per almeno 30 minuti nel 60 per cento delle partite ufficiali del Barcellona, sarebbe stato libero con lo sconto sulla clausola rescissoria.

Oggi Thiago Alcantara costa ‘solo’ 18 milioni di euro. L’offerta vale fino al 31 luglio perché dal 1° agosto si tornerà alla quota inavvicinabile di 90 milioni con cui il Barca potrà dire di aver blindato il suo gioiello. Il problema è che il ragazzo, nato in Italia a San Pietro Vernotico, figlio di Mazinho, fratello di Rafael (classe ’93 che ha scelto il passaporto brasiliano e di cui si dicono meraviglie) e cugino di Rodrigo, attaccante del Benfica, non sembra voler fermarsi al Camp Nou.

Per leggere l’articolo integrale clicca qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: