Se l’Inter compra Ronaldo (senza saperlo)

BelfodilSeguimi su Twitter e Facebook

Ci sono mille modi per riempire i giornali in estate. Quello più praticato è scrivere (a volte inventare) traiettorie di calcio mercato, far sognare i tifosi, immaginare moduli e costruire coppie da urlo che il più delle volte scoppieranno a settembre. A volte, però, un po’ di misura non guasterebbe per evitare il rischio di cadere in qualche esagerazione di troppo. Ma c’è da capirli: finita la Confederations, senza Mondiale, Europeo o Olimpiade da raccontare, la maledizione degli anni dispari è difficile da combattere. 

E allora vai di esagerazione…

IL NUOVO FENOMENO 

Descrizione del nuovo acquisto di una delle società più importanti della serie A: “Ficcante da seconda punta, può fungere da prima e partire da esterni avendo uno-contro-uno dirompente” (Gazzetta 5 luglio 2013) oppure anche “Alto, grosso, talentuoso, fisicamente roccioso, fulminante nell’uno contro uno” (Gazzetta 6 luglio 2013). Un mix tra Cristiano Ronaldo, Aguero e Falcao. Praticamente la serie A ha scoperto un fenomeno senza nemmeno saperlo. Ah, si parla di Ishak Belfodil…

DE LAURENTIIS (F)ALCIATO 

De Laurentiis AlciatoAlessandro Alciato deve essere un giornalista molto sfortunato se, dopo Milan, anche Napoli lo considera persona sgradita. Motivo? A occhio aver fatto semplicemente il suo lavoro e senza nemmeno troppi voli di fantasia. “Te la faccio direttamente perché ormai mi sembra di aver capito che la tua avventura a Napoli è finita e che tutti ti vogliano… Più Chelsea o più Real Madrid, perché di quelle due squadre si parla” ha chiesto Alciato a Cavani.

Aveva capito benissimo e del resto bastava leggere i giornali dell’ultimo mese. De Laurentiis gli ha lanciato contro la fatwa napoletana via Twitter allo stesso modo in cui Galliani lo aveva cazziato per una domanda scomoda su San Siro semideserto in Champions. Alciato aveva ragione sia in un caso che nell’altro. Solo su una cosa aveva sbagliato: Cavani va a Parigi. De Laurentiis lo ha scoperto 100 ore più tardi.

BALOTELLI CUORE D’ORO

Balotelli cuore d'oroProsegue l’opera della Gazzetta dello Sport di raccolta indizi in vista del processo di beatificazione di Balotelli. L’ultimo episodio si è guadagnato addirittura un boxino con tanto di titolo: ‘Mario il buono assiste una signora. Malore superato’. I medici certificheranno il miracolo. Noi, commossi, registriamo e mandiamo in archivio il file in attesa dei tempi in cui Supermario tornerà il discolo di prima. Quel giorno astenersi da prediche chi oggi rivende come merce preziosa qualunque respiro o atto di semplice buonsenso.

ARRIBA BRASIL

Confederations pessimo affarePerché i brasiliani hanno ragione a incazzarsi per aver visto sorgere stadi costati miliardi di euro e destinati a trasformarsi in cattedrali nel deserto mentre loro fanno fame? Perché finalmente un popolo si ribella alla logica del ‘pallone per forza’ (magari l’avessero fatto i greci con le Olimpiadi del 2004) e a furia di scandali e denunce anche le grandi organizzazioni cominceranno ad affrontare il tema della diminuzione dei budget delle manifestazioni planetarie.

E poi perché non solo in Brasile, ma anche da noi, capita di leggere notizie come questa: la spedizione azzurra per la Confederations è costata alla Figc più di quanto ha prodotto in termini di ricavi: 2 milioni di euro contro 1,5. Disavanzo netto da 500mila euro tra viaggi, alloggi, assicurazioni ed extra. Sarebbe bello che un giorno diventasse obbligo pubblicare la lista di chi segue le nazionali a spese nostre.

IL PRINCIPE AZZURRO CAVANI

Davvero straordinaria la delicatezza con cui la Gazzetta dello Sport (6 luglio 2013, pagina 4) ha trattato la vicenda della separazione di Cavani dalla moglie Soledad. Delicato sin dall’attacco del pezzo: ‘Sognava il Principe Azzurro e l’ha trovato…’ e poi avanti nella descrizione della bella Maria Rosaria (“… al lavoro è castigata ma, quando esce, sa come prepararsi”), della sua riconoscenza (“faceva la commessa a Marcianise fino a un mese fa, quando ha salutato Achille e Claudio e ha abbandonato il lavoro. Rimanendo riconoscente, però, visto che ha portato al suo direttore l’autografo di Edi”) e della sua ascesa nel rango sociale (“da mille euro a 10 milioni”).

Poi il grande finale: “Ora Maria Rosaria è tutta sua (di Cavani ndr), riscattata interamente. A Maria Soledad, ex moglie di lui, andranno tanti soldi. Proprio come al Napoli”. Da libro Cuore. Si attende la valutazione dei due figli…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: