Balotelli, top player a scadenza

FBL-ITA-SERIEA-MILAN-ROMASeguimi su Twitter e Facebook

E’ probabile che un giorno Galliani si penta delle parole spese per Balotelli in queste settimane. Incedibilissimo, icona rossonera, stella mondiale: non si è risparmiato l’amministratore delegato rossonero per descrivere il valore non solo calcistico dell’attaccante sbarcato a Milanello nello scorso mese di gennaio a prezzo di saldo. E’ possibile che quel giorno abbia una data precisa già segnata sul calendario di Mino Raiola e che la risposta del procuratore a Galliani non sia stata frutto del caso.Cosa ha detto Raiola di Balotelli? Semplicemente la verità e cioè che è quasi impossibile pensare a una sua permanenza a lungo termine nel Milan e che la ragione non dipende dalla volontà di Mario (anzi), ma da una valutazione oggettiva: “Non so per quanto tempo il campionato italiano potrà permetterselo, verrà il giorno in cui sarà impossibile trattenerlo”. Inutile girarci intorno. Quel giorno arriverà nel momento in cui lo stesso Raiola si siederà al tavolo di Galliani per ragionare su un eventuale prolungamento del contratto.

Balotelli è attualmente legato al Milan fino al 30 giugno 2017 e per vestire il rossonero ha accettato una lieve decurtazione di ingaggio rispetto allo stipendio che gli passava il Manchester City: da 6 milioni a 4 milioni di euro netti più bonus. E’ il massimo che il Milan poteva riconoscergli secondo la nuova politica societaria e – dopo questa estate – sarà anche lo stipendio più alto dell’intera rosa. Per la prossima stagione nessun problema. Poi, però, ci saranno i Mondiali e da lì l’orizzonte diventa meno chiaro.

Un Balotelli protagonista in Brasile difficilmente accetterebbe le stesse condizioni. Anche perché, con scadenza 2017, ogni  discorso relativo al rinnovo (con eventuale adeguamento) diventa d’attualità dall’inizio del 2015 e non può essere trascinato troppo in là per non far calare il prezzo di una ipotetica cessione. Ma anche senza esplosione a livello mondiale è facile immaginare che Raiola andrà a battere cassa in via Turati.

Per leggere l’articolo integrale clicca qui

Annunci

Comments

  1. blanc et noir says:

    beh, mi sembra che i fatti dicano che dopo il fallimento al city, il nostro sia approdato nel per lui migliore dei mondi possibili, quello in cui i media lo dipingono come un fuoriclasse acclarato (!?!?!?!?) e in cui gli basta buttarsi per terra per trasformarsi nel supereroe rigorelli. ora, dato che questo cancan mediatico è sicuramente ispirato dalla società che in teoria non avrebbe interesse a valorizzare il soggettone se non per venderlo, se ne deduce necessariamente che l’operazione la si vuole fare. e siccome mi sembra che nel mondo di talmente cretini da abboccare a questo reality ce ne siano pochi, se ne deduce che i tantissimi franchi necessari sono di provenienza labile, un po’ scuri e pertanto da ripulire. come dire, sono cicli e ricicli….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: