L’Inter? Per il computer della Lega resta una big…

Lega serie ASeguimi su Twitter e Facebook

Per il cervellone della Lega di Serie A l’Inter è una big più big di chi è finito davanti ai nerazzurri nell’ultimo campionato (come la Lazio e la Fiorentina). Lo si scopre scorrendo i criteri per la compilazione dei calendari della stagione 2013-2014: tra i paletti anche il divieto di incontro per Juventus, Milan, Napoli, Roma e – appunto – Inter in uno dei tre turni infrasettimanali previsti. Perché? Non motivi di ordine pubblico (riservati allo stop ai derby di mercoledì sera) ma, evidentemente, la valutazione che l’Inter contìnua a valere per il prodotto-serie A più di altre squadre sulla carta più forti.

Chissà cosa ne pensano i fratelli Della Valle che potrebbero, ad esempio, trovarsi a sfidare l’odiata (sportivamente) Juventus a metà settimana. E chissà cosa ne pensa l’Osservatorio del Viminale che magari avrebbe preferito criteri legati alla gestione dell’ordine pubblico evitando, ad esempio, il rischio di un Atalanta-Roma in un giorno feriale e al buio.

In ogni caso il calendario 2013-2014 prevederà anche una tutela per i club impegnati nelle coppe europee. A due anni esatti dal “Siete tutti delle merde” urlato dal presidente del Napoli, De Laurentiis, ecco il divieto di scontro tra club che fanno la Champions League con squadre impegnate nell’Europa League quando il turno di campionato è compreso tra un giovedì europeo e un martedì di Champions. Incrocio che rende complicato concedere l’anticipo al sabato (o addirittura al venerdì) a chi insegue la coppa delle grandi orecchie.

Per il resto nessuna testa di serie e le solite alternanze che nella prossima stagione saranno ancora più complicate per la presenza in contemporanea dei derby di Milano, Roma, Torino, Genova e Verona e dalla scelta di Udinese e Cagliari di appoggiarsi a Trieste oltre che dall’alternanza tra Parma e Sassuolo.

Ecco i criteri del cervellone che domani alle 19 partorirà il calendario:

1. Per le sequenze di incontri in casa e in trasferta:

 a) nelle ultime quattro giornate le gare in casa sono perfettamente alternate a quelle in trasferta;
b) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone;
c) nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta;
d) è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di Società:
CAGLIARI – UDINESE
CHIEVO – HELLAS VERONA
GENOA – SAMPDORIA
INTER  – MILAN
JUVENTUS – TORINO
LAZIO – ROMA
PARMA – SASSUOLO
e) in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza;
f) nelle città che presentano due Società in Serie A TIM (Genova, Milano, Roma, Torino e Verona), l’ordine di esordio in casa è invertito rispetto al Campionato 2012-13;
g) le Società che, nel Campionato di Serie A TIM 2012-13, hanno disputato fuori casa l’ultima gara giocano in casa l’ultima partita.
2. Per gli abbinamenti delle Società al fine di determinare i singoli incontri:
a) nei turni infrasettimanali non sono possibili incontri tra le Società Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma, né i derby cittadini di Genova, Roma, Torino e Verona;
b) i derby cittadini di Genova, Milano, Roma, Torino e Verona non sono possibili né alla prima né all’ultima giornata e si effettuano in giornate diverse fra loro;
c) salvo quanto indicato al punto b) che precede, non sono previste “teste di serie”, per cui tutte le Società possono incontrarsi anche alla prima o all’ultima giornata;
d) non vi può essere alcun incontro ripetuto (stessa partita alla stessa giornata) rispetto ai Calendari 2011-12 e 2012-13;
e) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nella prima giornata dei Campionati 2011-12 o 2012-13;
f) nell’ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei Campionati 2011-12 o 2012-13;
g) le Società partecipanti alla UEFA Champions League non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League nelle giornate poste tra un turno di UEFA Europa League che prevede gare al giovedì e un turno successivo di UEFA Champions League (6ª, 9ª, 13ª e 16ª giornata).
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: