10 domande (e risposte) su come il razzismo sconvolgerà la serie A

FBL-ITA-SERIEA-LAZIO-UDINESELa chiusura per una giornata causa razzismo della Curva Nord dell’Inter ha avuto il merito di accendere i riflettori sulle nuove norme varate tra giugno e agosto dall’Uefa e recepite dalla Figc in tema di discriminazione razziale negli stadi. Non era accaduto per lo stop alla Nord della Lazio dopo la Supercoppa perché tutti ignoravano gli automatismi del regolamento attuale che ora, dopo Inter-Juve, sono diventati palesi. C’è però ancora grande confusione e, soprattutto, nessuno ha spiegato sinora qual è lo scenario che attende il campionato italiano nei prossimi mesi per effetto del nuovo Codice.

Attenzione, non si tratta di proiezioni astratte ma semplicemente della lettura degli articoli e dei commi cui il Giudice sportivo Tosel si deve attenere. Ecco, allora, una guida in 10 domande e 10 risposte sulla tolleranza zero al razzismo negli stadi italiani. Leggere e meditare.

1 – PERCHE’ L’INTER (E LA LAZIO) SONO STATE PUNITE SUBITO CON LA CHIUSURA DELLA CURVA?

Inter e Lazio sono state punite al primo buu senza alcuna diffida o multa precedente perché la circolare della Figc del 5 agosto scorso ha cancellato per l’articolo 11 del Codice di Giustizia sportiva (quello che riguarda cori e striscioni rappresentanti discriminazione) ogni esimente per i club stabilendo, in caso di prima violazione, la sanzione della chiusura del settore responsabile.

2 – MA INTER E LAZIO COMBATTONO DA SEMPRE IL RAZZISMO…

Non conta nulla. Zero. Collaborazione con le forze dell’ordine, annunci dello speaker, iniziative di beneficenza, magliette, striscioni, interviste, fischi del resto dello stadio a coprire i buu. Nulla di nulla. Ogni esimente è stata cancellata e si passa direttamente alle sanzioni partendo, come detto, da quella minima della chiusura del settore. E’ stata fatta confusione da molti giornali leggendo il dispositivo di Tosel che le esimenti le cita ma riferendole alla sanzione (15.000 euro) per i laser e uno striscione insultante Conte. Non per i buu razzisti.

3 – COSA SUCCEDE SE I TIFOSI DI INTER E LAZIO CI RICASCANO?

Il tariffario è chiaro e non consente alcuna interpretazione da parte del Giudice sportivo. In caso di seconda violazione scatta la chiusura dell’intero stadio più una sanzione da 50.000 euro. E se in quell’occasione cori e buu razzisti sono particolarmente gravi e ripetuti si può già arrivare a una squalifica del campo a giornate o a tempo, alla penalizzazione in classifica e alla retrocessione o esclusione dal torneo. Qui, però, valuta il Giudice sportivo ed è evidente che le manifestazioni di discriminazione razziale devono essere particolarmente gravi.

4 – DICIAMO CHE NEMMENO QUESTO BASTA A DISSUADERLI E SUCCEDE UNA TERZA VOLTA. ANCHE SOLO POCHI IDIOTI. COSA ACCADE?

Molto semplice…. CLICCA QUI

 

Annunci

Trackbacks

  1. […] Per leggere ‘Ecco come le nuove norme riscriveranno le classifiche della serie A’ CLICCA QUI […]

  2. […] Per leggere tutto sulle nuove norme CLICCA QUI […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: