Ritorno al passato

Curva sud Juventus StadiumFigc e Uefa sono pronte a fare un passo indietro e a rimodulare le norme anti discriminazione per aiutare il calcio italiano a uscire dal ricatto delle curve ultras, alleate ormai trasversalmente per far saltare il sistema. Un’apertura importante, arrivata nel giorno in cui la Lega Calcio ha ufficialmente scritto alla Federazione chiedendo la modifica del regolamento recepito in questa stagione su volontà dell’Uefa. La tolleranza zero al razzismo da stadio resterà, ma saranno modificate alcune logiche del sistema sanzionatorio. Quando? Presto, forse già nel consiglio federale in programma settimana prossima.

L’urgenza è dettata dal livello dello scontro, ormai altissimo. La serie A torna nel week end dal 18 al 20 ottobre e il tam tam delle tifoserie ultras sta proponendo un patto perché in tutti gli stadi si violino le norme con striscioni, cori e manifestazioni discriminatorie così da provocare nuove squalifiche, chiusure degli stadi e – nel caso del Milan che ha già due recidive – la sconfitta a tavolino per 0-3. Bisogna agire in fretta, dunque, e l’Uefa ha fatto sapere attraverso il segretario generale Infantinoe il presidente Platini che considera una questione interna il modo in cui la Figc intende recepire le direttive generali di contrasto alla discriminazione in tutte le sue forme.

La Figc è pronta a ritoccare due punti dell’impianto delle norme. Si parte dalla valutazione della consistenza della violazione che oggi non prevede alcuna gradualità; bastano poche decine di imbecilli per provocare la segnalazione degli ispettori e i provvedimenti da parte del Giudice sportivo Tosel. Nel nuovo impianto sanzionatorio avrà un peso, invece, la rilevanza dei cori e perché siano passibili di squalifica dovranno essere stati acclarati ed evidenti. Si punta così anche a ridurre l’elemento di soggettività nella valutazione dei singoli ispettori. In queste settimane c’è chi ha scritto tutto sul referto, chi in parte e chi ha tralasciato cori che avrebbero meritato la segnalazione. Una difformità inaccettabile.

Per leggere l’articolo integrale CLICCA QUI

Annunci

Comments

  1. pd valdengo says:

    Reblogged this on .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: