L’amico (scomodo) di Galliani

Doyen SportsSeguimi su Twitter e Facebook

Ufficialmente stanno parlando di Ola John, esterno offensivo olandese, classe 1992 che nell’ultima stagione con il Benfica ha giocato tanto (34 presenze tra campionato e coppe europee) e segnato pochissimo: 2 gol. Per questo Adriano Galliani sta trascorrendo la sua estate insieme a Nelio Lucas, proprietario del fondo brasiliano Doyen Sports Investment che detiene una quota importante del cartellino del giocatore valutato dal Benfica 30 milioni di euro. Ufficialmente è così, ma le domande sono troppe per non pensare che i discorsi tra il Milan e la Doyen possano riguardare anche altro. [Read more…]

Leo e la follia-Cavani: le vere cifre di un affare che mette il Psg fuori dall’Uefa

PsgSeguimi su Twitter e Facebook

Una follia economica, insostenibile secondo i parametri del fair play finanziario dell’Uefa e concepibile solo pesando il portafoglio smisurato della famiglia Al-Khelaifi. L’operazione Cavani costa al Psg complessivamente non meno di 170 milioni di euro nei prossimi cinque anni: 70 circa per coprire la clausola rescissoria comprese le commissioni agli agenti e il contributo dovuto a Danubio e Palermo secondo le regole Fifa, e un centinaio per l’ingaggio lordo del Matador. [Read more…]

E il Monaco sfida (senza violarlo) il fair play

Michel PlatiniSeguimi su Twitter e Facebook

E adesso caro Platini? Cosa farà l’Uefa davanti al mercato a due velocità che sta animando l’Europa del calcio con club che si permettono spese multimilionarie e altri che tirano la cinghia? Nulla perché formalmente tutto va bene e, soprattutto, i controlli stanno procedendo e le prime sanzioni, che hanno colpito il Malaga e pochi altri pesci piccoli, sono il segnale che il massimo organismo del football non scherza. [Read more…]

Questo uomo ha fatto peggio di Moratti (ma resterà alla guida del club più importante del mondo)

Florentino PerezSeguimi su Twitter e Facebook

Cosa accadrebbe a un presidente di una grande squadra italiana se in dieci anni avesse speso 860 milioni di euro, cambiato nove allenatori e vinto dieci titoli di cui la metà in competizioni minori? Probabilmente sarebbe iscritto alla lista degli incapaci e, se per caso dovesse essere sottoposto a referendum, difficilmente supererebbe la prova fiducia da parte dei suoi tifosi. Invece Florentino Perez a metà giugno sarà riconfermato ai vertici del club più ricco e potente del mondo malgrado un decennio di spese folli e scarsi successi sul campo. [Read more…]

La Premier inventa il salary cap

Premier LeagueSeguimi su Twitter e Facebook

E’ la ricetta dettata da tempo da tutti gli analisti per risolvere i problemi economici del calcio europeo. Copiare il modello dello sport professionistico Usa inserendo nei parametri di governo delle società alcuni tetti non superabili per spese e stipendi. Gli inglesi lo hanno fatto mettendo d’accordo tutti e 20 i club della Premier League e dalla prossima stagione il salary cap sarà realtà anche nel calcio. Una vera e propria rivoluzione che inizierà in maniera morbida e servirà per evitare alle società di disperdere la montagna di sterline in arrivo con il prossimo, ricchissimo, contratto tv. [Read more…]

L’allarme Uefa: 14 club fuori dal Fair Play

FBL-EUR-C1-DRAWSeguimi su Twitter e Facebook

Se il Fair Play Finanziario entrasse in vigore oggi sarebbero 14 le società in tutta Europa cui verrebbe negata l’iscrizione alla prossima Champions League o che sarebbero sanzionate dall’Uefa perché al di fuori dei parametri finanziari imposti dalle nuove regole. E altri 32 si troverebbero in una posizione scomoda tale da richiedere immediati interventi di ricapitalizzazione. E’ la fotografia scattata dal ‘Report finanziario’ relativo alla stagione 2011 e che contiene una simulazione sui bilanci delle ultime tre stagioni. [Read more…]

La scommessa di Moratti

FC Internazionale Milano v AC Chievo Verona - Pre Season FriendlySeguimi su Twitter e Facebook

Dopo aver incassato la botta (Balotelli al Milan e naufragio Paulinho in poche ore), Massimo Moratti ha piazzato la risposta. Reazione necessaria per ridare entusiasmo e certezze al popolo interista, rimasto tramortito dai primi 27 giorni di mercato di riparazione. “A cosa punta l’Inter? Al primo posto naturalmente”ha detto sorridendo dopo aver scambiato due parole con Mateo Kovacic, talento strappato a mezza Europa e che è diventato il simbolo del progetto nerazzurro. [Read more…]